Scoprire e visitare la magnifica Sella del Diavolo a Cagliari..

La Sella del Diavolo sullo sfondo, a Cagliari (foto da wikipedia, l'autore è l'utente prc74 su flickr, immagine rilasciata con licenza creative commons 2.0)

Quando ero piccolo mio padre, da buon Cagliaritano, mi raccontava la leggenda della Sella del Diavolo , lo splendido promontorio roccioso (1300 foto su Flickr) che, affacciandosi sul mare, divide il Golfo di Cagliari in due parti.. a est verso Capo Carbonara e l'Isola dei Cavoli e a ovest verso Capo Spartivento...

Ebbene i diavoli invaghitisi della bellezza di quello che diverrà noto come Golfo degli Angeli, cercarono di impadronirsene sfidando gli Angeli guidati dall'Arcangelo Michele.

Nella furibonda battaglia che ne seguì Lucifero venne disarcionato dal suo destriero e la sua sella cadde nelle acque del golfo pietrificandosi all'istante..

 

La Sella del diavolo dal blog omonimo (licenza creative commons))Ebbene, già da qualche anno ogni weekend è possibile scoprire e visitare la Sella del Diavolo, ascendendo il promontorio lungo il sentiero naturalistico ed archeologico della Sella del Diavolo predisposto a proprie spese dalle preparate guide volontarie delle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico grazie alla collaborazione del Comando Militare autonomo della Sardegna e del Comando Militare Marittimo autonomo in Sardegna, titolari dell'area demaniale militare della Sella del Diavolo.

 

Esse sono disponibili in ogni fine settimana per far conoscere a gruppi piccoli e grandi i segreti della Sella del Diavolo: previo accordo, le escursioni guidate possono esser svolte in qualsiasi giorno. E' possibile contattarci agli indirizzi di posta elettronica grigsardegna5@gmail.com o grigsardegna@tiscali.it oppure telefonando al responsabile del programma escursionistico, il prof. Antonello Fruttu, al 347/6516930” (fonte ).

 

il mare di Cagliari, sotto la Sella del diavolo, dal sito omonimo (licenza creative commons)

L'appuntamento per le escursioni è sempre presso il piazzale di Cala Mosca ed è sufficiente portare un paio di calzature comode e robuste ed un po' di voglia di camminare.

Se passate per Cagliari non potete fare meno di una sua visita, caldamente consigliata dal sottoscritto  Smile .

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO