Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

Scritto da: -

Creare una nuova oasi WWF in Sardegna per tutelare il sistema dunale di Scivu in comune di Arbus è quello che vuole fare il WWF con una raccolta fondi a livello nazionale, scopri tutto e dici cosa ne pensi!

wwf-un-mare-di-oasi-per-te-salviamo-scivu.JPG

Dal 29 Aprile al 20 Maggio 2012 è possibile inviare un SMS da 2 euro al numero 45503 per aiutare il WWF a realizzare tre importanti progetti di salvaguardia di altretanti importantissimi sistemi costieri e dunali italiani. Il progetto si chiama  ”un mare di Oasi per te” e riguarda anche la spiaggia di Scivu in territorio di Arbus, dove si vorrebbe creare una nuova oasi del WWF. D’altronde il complesso dunale che interessa la Costa verde, Scivu e Piscinas è il più esteso d’Europa.

Proprio dedicato ai sistemi dunali è stato infatti dedicato l’ultimo rapporto del WWF che dimostra come la pressione antropica sulle nostre coste si sia fatta per larghi tratti insostenibile. L’erosione infatti  L’erosione costiera interessa pesantemente il 42% dei litorali italiani (dati Cnr 2006), e su quasi 8mila Km di coste, solo il 30% é rimasto allo stato naturale, mentre negli ultimi 100 anni l’80% delle dune è scomparso e il 50% dei litorali risulta ormai compromesso.

Creiamo insieme la nuova Oasi di Scivu (Sardegna):

Si tratta di una delle aree più interessanti dal punto di vista naturalistico e paesaggistico del Mediterraneo, più di 200 ettari nel territorio di Arbus, provincia del Medio Campidano: una fascia che comprende la parte inferiore del sistema costiero di Piscinas, con dune alte e ricoperte dalla macchia, dove vive, tra gli altri, il cervo sardo. L’area è minacciata dal taglio della vegetazione e in particolare dei ginepri secolari, dal passaggio dei fuoristrada, da un diffuso disturbo all’ambiente naturale. La nascita e la gestione dell’oasi consentirà di tutelare e riqualificare l’ambiente delle dune, favorire la presenza del cervo sardo e dell’altra fauna, far fruire in maniera sostenibile un bene di grande valore“.

Il decalogo del WWF per salvare le ultime dune:

Nel sito WWF è presente anche un utile decalogo sul come salvaguardare le dune ed evitarne l’erosione, ve lo propongo:

- Le dune devono essere considerate non calpestabili;

- Necessario non incentivare l’afflusso di ulteriori bagnanti;

- …e in taluni casi limitarlo laddove la presenza di bagnanti ha superato ogni limite sostenibile;

- Stop a nuove concessioni;

- Evitare l’uso di automezzi siano essi trattori, vagliatrici, ruspe o fuoristrada, gommati o cingolati;

- La pulizia, stagionale o quotidiana, deve essere effettuata a piedi e a mano;

- Tronchi, rami, canne, foglie ed alghe vanno infatti lasciati laddove il mare li ha depositati;

- I resti di Posidonia oceanica vanno lasciati dove il mare li deposita;

- La duna va conservata nella sua integrità, cercando semmai di favorirne il reinsediamento nei punti in cui è scomparsa e di ampliarla verso il mare dove nel tempo è stata distrutta;

- Lo spazio di spiaggia da riservare ai bagnanti è quello tra la battigia e il limite delle mareggiate invernali;

- I bidoni per l’immondizia è meglio non disporli sulla spiaggia, tantomeno sulla duna;

- I parcheggi è bene che siano previsti, nelle aree meno pregiate, per evitare che gli automezzi vengano lasciati ovunque, addirittura sulla duna;

- Interventi di restauro ambientale e ripascimenti vanno promossi con grande cautela, esplorando prima tutte le possibilità.

LINKS UTILI:

Un mare di oasi per te, il progetto sul sito del WWF

Oasi di Scivu (Sardegna), scheda sul sito del WWF

Il WWF per le ultime dune costiere

Italia perde le sue coste, compromesso 50% in un secolo

Dove andare in vacanza: Wwf, online le proposte per l’estate 2012

Sardegna: La Costa verde e le dune di Piscinas sul Corriere della Sera

Foto di Sardegna: Ancora Arbus, località Manago, presso Capo Pecora

Foto Tombe dei Giganti della zona di Capo Pecora

Arbus, è di nuovo tensione fra cervi e agricoltori

Cartoline da Fluminimaggiore, Buggerru e Arbus - Foto di Sardegna

Montevecchio e Arbus, decine di Cervi Sardi lasciano casa per andare a ripopolare l’Ogliastra

Il Cervo Sardo ritorna nelle foreste dell’Ogliastra

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 194 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

    Posted by:

    Siamo  veramente sconcertati del fatto che il WWF si sia reso conto, solo oggi che all\'interno dei 47 km di costa del comune di Arbus, ci siano delle aree che devono essere tutelate, quelle sono ormai da anni \"aree sic\", quindi non e\' piu\' possibile dare delle concessioni edilizie. i parcheggi sono distanti dalla spiaggia e all\'interno di un area circoscritta altrettanto controllata. Non esistono le erosioni delle dune, abbiamo dune mobili, semi stabilizzate e stabilizzate, grazie alla vegetazione che imbriglia la sabbia, le dune si spostano grazie al maestrale visto che da noi soffia 9 mesi all\'anno. Mi viene molto difficile anche pensare alla tutela della Posidonia in quella zona anche perche\' il fondale e\' sabbioso non permette l\'accrescimento delle \"matte\" ci dobbiamo spostare molto piu\' su verso la costa verde per trovarle o verso Capo Pecora piu\' giu\'. Non ricordiamo neanche, di aver visto sulla spiaggia i bidoni per la raccolta differenziata, questi sono posizionati all\'interno di un isola ecologica costantemente controllata dalle persone che gestiscono i chioschi con professionalita\' stiamo parlando della stessa zona?. Inoltre abbiamo, visto l\'ultimo censimento circa 3 mila cervi solo una piccola parte e\' stata spostata. E\' anche molto difficile che sulle dune transitino le ruspe o i mezzi pesanti siamo daccordo per i fuoristrada, vi siete pero\' dimenticati dei quad e dei cavalli che transitano continuamente in quella zona anche loro spezzano le radici della vegetazione dunale.      Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

    Posted by:

    L\'erosione delle coste è un\'evento naturale che non può essere fermato dall\'uomo, si stravolgerebbe tutto il paesaggio, o vogliamo fare uno scempio come per il Poetto? Le coste del Comune di Arbus sono allo stato naturale grazie anche a chi le protegge da anni e al fatto che sono AREE SIC e perciò già tutelate da tantissimo tempo. Sono patrimonio dell\' Unesco non dimentichiamolo! Sulle dune la vegetazione non è minacciata dal taglio selvaggio, forse succedeva anni fa, ma grazie alle continue e  varie campagne di sensibilizzazione verso le scuole, la cittadinanza, i turisti, di cui ci facciamo portavoce dal 2002, abbiamo potuto appurare che non succede più..Il cervo sardo è già tutelato nella zona compresa tra il Comune di Arbus e Guspini, ha rischiato l\'estinzione negli anni settanta ma non è mai scomparso anzi il suo areale si sta espandendo e anche nella zona di Scivu sono presenti numerosi esemplari che devono stare allo stato libero non rinchiusi in un\'oasi come a Monte Arcosu (bellissima oasi, ben gestita ma sempre racchiusa entro un certo perimetro) dove sia il cervo che il cinghiale hanno perso la loro componente selvatica visto che si fanno avvicinare dai visitatori che spesso danno loro da mangiare.Vogliamo uno zoo? Andiamo al circo! Gli animali devono essere liberi di circolare nel territorio e non vanno rinchiusi all\'interno di un\'oasi tra quattro reti. E\' questo il concetto di oasi e tutela? Gli vogliamo mettere in gabbia? Non so se qualcuno è a conoscenza che nel territorio di Arbus esiste già un\'oasi di protezione faunistica, non siamo così sprovveduti da non capire che il nostro territorio va tutelato e conservato affinchè chi viene dopo di noi lo possa vedere così come lo vediamo oggi. Non stavamo certo aspettando che arrivasse qualcuno da fuori per dircelo. Ok proteggere e tutelare... ma mi sembra più un interesse economico per una zona che è ancora allo stato naturale (grazie a chi l\'ha protetta sino ad oggi e che continua a proteggerla senza tanti clamori) e che per questo attira numerose persone che comunque la rispettano proprio per questo. Un\'ultima cosa... dove eravate tutti quanti da luglio a settembre 2010 quando veniva fatta la campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata con la distribuzione dei sacchetti per l\'umido e dei posacenere da spiaggia lungo i 47 km di costa? Sono stati coinvolti tutti gli operatori turistici, sono state create delle isole ecologiche dove i visitatori che transitavano nel comune di Arbus venivano puntualmente indirizzati per depositare i loro sacchetti di rifiuti. Il tutto ha avuto un grosso successo... tutto questo non l\'ha notato nessuno? Come mai si parla di cassonetti posizionati nelle spiagge? Un occhio attento avrebbe sicuramente visto che non era e non è sicuramente così.  Vi invito a verificare visto che da circa un mese sono state riposizionate le isole ecologiche negli stessi punti di due anni fa... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

    Posted by:

    Ho letto i vostri commenti, da prima voglio sottolineare che il decalogo sulla salvaguardia delle dune sul sito del WWF era un discorso generale rivolto a tutte le coste italiane e non a Scivu in particolare e sono stato io a inserirlo nell\'articolo perché mi pareva qualcosa di utile in un ottica educativa. Il secondo appunto è che non credo che nessuno possa istituire un\'oasi senza un accordo con chi gestisce il territorio. Perciò presumo che un incontro, un beneplacito o comunque un via libera ci sia già stato. Terzo, non c\'è la prova contraria certo, ma è probabile se non fosse stato per l\'Oasi WWF di Monte Arcosu, adesso non staremmo ancora a parlare di cervo Sardo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

    Posted by:

    Arbus e gli arburesi tutelano DA SEMPRE il loro territorio lo dimostra il fatto che abbiamo il più vasto areale in sardegna del cervo sardo, ho personalmente da tecnico seguito i lavori di un life il Dune di Piscinas Monte Arcuentu grazie a tutti allevatori e cacciatori compresi (guardate la pubblicazione del ministero ambiente) cit. è risultato un\'esempio per l\'Italia e per l\'Europa abbiamo oltre 13000 HA di zone SIC Uno dei pochi CEA in sardegna ,molte fattorie didattiche... ora Voi chedete soldi per salvare un paradiso già salvo grazie agli arburesi fate leva sul buon quore dei cittadini Iitaliani, facendoci una cattiva pubblicita VERGOGNATEVI, con il sottoscritto Consigliere Comunale vi incontrerete domani, poi vedremo se legalmente verranno riscontrati dei danni di immagine per  Arbus i veri Ambientalisti siamo noi, e vi assicuro che di wwf e arburesi si parlerà molto a tutti i livelli .... Ps gli ecochioschi gli abbiamo già visto che ogni anno con grande sacrificio vengono smontati per salvaguardare le dinamiche dunali, il Mondo è grande andate dove davvero c\'è bisogno di salvaguardia, saluti alla Temi ambiente. Rossano Vacca \"ambientalista\" Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Oasi WWF Scivu: WWF raccoglie i fondi per crearla, manda anche tu un SMS!

    Posted by:

    Salviamo per favore le bellissime spiagge sarde, salvaguardiamo la costa verde la spiaggia di scivu e le altre.Non sporchiamole ,rispettiamole,amiamole,difendiamole. Appoggiamo le iniziative di salvaguardia di queste.Grazie e buone vacanze a tutti.         Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Sardegna.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano