Strada dei vini di Sardegna: Il Carignano del Sulcis

Scritto da: -

Sardegna Turismo: La strada del vino del Sulcis.. il Carignano!

E' appena nata la Quinta Strada dei vini di Sardegna, tra mare e miniere il Carignano del Sulcis, questo il nome dello speciale presente su La Stampa di Torino e consultabile anche online, un elogio e un interesse per la nostra realtà vitivinicola da parte di una regione, il Piemonte, ai vertici nazionali ed internazionali nel settore.

Cito dall'articolo de La Stampa:

Siamo nell’estremo Sud-Ovest dell’isola, agli antipodi della patinata Costa Smeralda: coste ancora intatte, campagne coltivate a dolcissimi carciofi e semplici borghi di pastori, pescatori e minatori (siamo nel cuore dell’antica zona mineraria). Qui, una trentina d'anni fa, è iniziata l’ascesa del Carignano, con l’arrivo dell’enologo Giacomo Tachis alla cantina Santadi.

La Strada del vino del Sulcis su Sardegna Turismo:

Ma le strade del vino sono presenti anche sul sito della Regione Sardegna, su Sardegna Turismo sono infatti presentati tutti i servizi fruibili dai turisti (Hotel, Camping, Bed and breakfast, Ristoranti, Pizzerie, Agriturismo, Trasporti pubblici, Porti, Porti turistici, Pro Loco) lungo un itinerario turistico ed enogastronomico che, nel caso del Sulcis, e del suo celeberrimo Carignano, incontra 3 comuni (Calasetta, Sant'Antioco, Santadi), ma soprattutto una delle sotto regioni più particolari e belle della Sardegna, tra mare, grotte, boschi, nuraghi, rovine fenicio-puniche e miniere.. (per maggiori info: www.sulcisiglesiente.eu).

Il vino come eccellenza quindi, come volano per l'economia di un territorio in forte difficoltà economica, attraverso un modo diverso di fare turismo, un turismo di qualità, che si interessa al territorio in maniera genuina, che vuole scoprire quale realtà, quale background ambientale e culturale, vi sia dietro quei prodotti tipici che in tanti si limitano unicamente  ad assaggiare nei ristoranti della Costa Smeralda, perdendosi un'esperienza davvero unica et irripetibile.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!